Giuseppe Viviani. Dagli occhi al cuore

Dal 25 giugno al 28 novembre 2010 si è svolta a Pisa, nel Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi, la mostra ‘Segni con l’odore del mare”. La mostra ha proposto un’ampia, quasi esaustiva selezione di opere grafiche di Giuseppe Viviani (Agnano Pisano, 1898 – Pisa, 1965), uno degli incisori più originali e apprezzati del XX secolo.

Il celebre incisore, vicino ai grandissimi del Novecento, conobbe una straordiaria attenzione a partire dal Dopoguerra, quando all’Accademia di Belle Arti di Firenze ricoprì la cattedra che fu di Giovanni Fattori. Un periodo di enormi successi con mostre e concorsi internazionali di incisione spesso vinti: primo premio per l’incisione alla Biennale di Venezia nel 1950, alla prima Biennale di San Paolo del Brasile nel 1951, alla Mostra del Bianco e Nero di Lugano e alla Quadriennale di Roma nel 1952. Ancora in vita, nel 1960, la città di Pisa gli dedicò una personale che ripercorreva tutta la sua opera, e nominò l’artista “cittadino benemerito”.
L’arte di Viviani è rivolta alla traduzione in immagini simboliche, dalla profondissima dimensione lirica, della vita di un’umanità minore, i cui esponenti sono i lavoratori, le presenze marginali di una vita fuori dal centro. Gelatai, venditori, prostitute, attori di un teatro contemporaneo fissato nel tratto deciso e ‘grasso’ che ha quasi sempre contraddistinto l’arte di Viviani. Anche gli oggetti svolgono un ruolo da incontrastati protagonisti, le gambe ortopediche, i fucili, i dolci, tutti declinati in una loro identità ulteriore rispetto al contesto nel quale venivano ritratti, così come i celebri cani dagli occhi tristi, espressione simbolica di dolore e malinconia.

La rinnovata stagione di interesse verso Giuseppe Viviani viene sancita dalla pubblicazione del libro “Giuseppe Viviani. Dagli occhi al cuore”, una lettura del pittore Giuseppe Viviani tesa a cogliere l’aspetto emozionale che dalle sue opere scaturisce. Un’indagine che attraversa tutte le età – dai bambini agli adulti – e fornisce un’interpretazione spontanea e originale dell’artista, nella quale emerge fortemente l’identità di un luogo – Pisa e soprattutto Marina di Pisa – principale fonte della sua ispirazione artistica.

Giuseppe Viviani. Dagli occhi al cuore

di Cristina Barsantini
Sabato 17 dicembre, ore 16,30
Palazzo dei Cavalieri di Santo Stefano – Piazza dei Cavalieri

intervengono

Marco Filippeschi – Sindaco di Pisa
Silvia PanichiAssessore alla Cultura – Comune di Pisa
Franca MasiInsegnante Scuola Elementare “G. Newbery” – Marina di Pisa
Stefano BucciarelliPreside Liceo Classico “G. Galilei” – Pisa

coordina

Betty Barsantini, giornalista RAI

 

Twitter del.icio.us Digg Facebook linked-in Yahoo Buzz StumbleUpon

Comments are closed.