Inaugurata a Pisa la Seconda edizione di NID Platform con un flash mob di grande successo

Redazione

Il countdown della Piattaforma si è azzerato: giovedì 22 maggio, alle ore 12.00, si è inaugurata la Seconda edizione di NID Platform, la Nuova Piattaforma della Danza Italiana, made in Tuscany. Le città di Pisa e Pontedera, infatti, fino a domenica 25 saranno animate da artisti italiani, operatori provenienti da tutto il mondo (oltre trenta Paesi rappresentati, oltre all’Italia) e appassionati di danza.

Il benvenuto agli ospiti è stato dato, a Pisa, nella rinnovata piazza Vittorio Emanuele II, la porta di accesso in città per chi arriva dalla stazione e dall’aeroporto: lì si è tenuto il primo flash mob (alle ore 14.00 e che sarà replicato alle 18.00) coordinato da Walter Matteini, coreografo di Imperfect Dancers – gli oltre 200 allievi di quindici scuole di danza cittadine e non, che, in un ideale saluto, accolgono gli ospiti della NID.

Un’occasione che, per quattro giorni, trasformerà Pisa e la vicina Pontedera in un grande palcoscenico e un luogo di confronto con altre istituzioni internazionali per attivare collaborazioni e scambi. Un’occasione propizia anche per la ricaduta economica sulla città, grazie alla collaborazione dei moltissimi partner, tra i quali, Comuni di Pisa e Pontedera, Federalberghi Pisa, Pisamo, ciclOpi (bike sharing a Pisa), SAT Aereoporto Galileo Galilei Pisa, Centostazioni Gruppo Ferrovie dello Stato Italiano, oltre ai numerosi spazi teatrali – e non – coinvolti nella manifestazione.

Venerdì 23 e domenica 25 la piattaforma farà tappa nella città di Pontedera. Il Teatro Era, gestito dalla Fondazione Pontedera Teatro, che in questi anni ha ricevuto importanti riconoscimenti e che ha oggi rapporti stabili di collaborazione con numerosi istituti e teatri anche stranieri, accoglierà quattro momenti della Piattaforma.

Venerdì 23 e sabato 24 maggio si svolgeranno, infine, negli spazi della Stazione Leopolda di Pisa incontri professionali con importanti contributi di operatori nazionali (quasi centoventi persone) e internazionali (ottanta rappresentanti) che operano nel settore della danza e dello spettacolo dal vivo e nell’ambito delle arti.

Data l’alta adesione, è stata predisposta una trasmissione in diretta streaming per quegli spettacoli per i quali è stata superata la disponibilità di posti.

Twitter del.icio.us Digg Facebook linked-in Yahoo Buzz StumbleUpon

Comments are closed.