Giugno Pisano 2014: oltre 150 eventi culturali

Pisa, 17 maggio 2014. Il comunicato dell’Amministrazione Comunale.

«La prima cosa che voglio sottolineare – ha detto il Sindaco Marco Filippeschi – è che presentiamo il calendario del Giugno Pisano con l’anticipo necessario, che in altre edizioni non c’è stato. Un “bravi!” a tutti coloro che vi hanno lavorato e alle moltissime associazioni che al Giugno danno sostanza e vitalità. Come si può vedere dal calendario, malgrado il Giugno 2014 cada in un periodo di tagli e ristrettezze per tutti i Comuni, compreso il nostro, sarà un Giugno all’altezza delle aspettative della città».

Il giugno è il mese di Pisa: delle sue ricchezze culturali e storiche, della vitalità di una città. Il dato significativo, però, è che l’offerta culturale e turistica ormai si snoda 365 giorni l’anno. In particolare attraverso le tantissime rassegne che animano tutti e dodici i mesi. È chiaro che come l’immagine di Pisa è legata alle Torre pendente, così il giugno è legato alla Luminara, alla Regata di San Ranieri patrono della città e al Gioco del Ponte. L’amministrazione comunale, però, ha voluto da qualche anno a questa parte arricchire ancora di più il cartellone culturale.

Come dichiara l’Assessore alla cultura Dario Danti: «Per questa edizione abbiamo messo in campo oltre 150 eventi con un tema che legherà tutti gli appuntamenti, ovvero l’anniversario della nascita di Galilei. Teatro, musica, concerti, presentazioni di libri e convegni, esposizioni e itinerari, visite guidate e serate danzanti. E ancora: a Palazzo Lanfranchi due mostre, una dedicata all’immagine del grande scienziato fra ‘800 e ‘900, l’altra ai 950 anni della posa della prima pietra della Cattedrale».

Il Sindaco e l’Assessore hanno poi indicato alcune delle manifestazioni più interessanti: «Riapriremo al pubblico la Chiesa della Spina, dopo due anni, con una mostra internazionale sui fili a piombo (Cercando la verticale). Continuerà la bellissima Balle di Scienza, storie di errori prima e dopo Galileo a Palazzo Blu e poi tre Festival importanti: Pisa Tango Festival alla sua prima edizione, Pisa Folk Festival con l’Orchestra della Notte della Taranta e il Tower Festival agli impianti sportivi del CUS con Elio e le Storie Tese. La città sarà tutta coinvolta, nessuno spazio escluso. Per questo abbiamo pensato di far vivere con immagini e parole anche i muri. Un omaggio a Keith Haring venticinque anni dopo il meraviglioso murales Tuttomondo, vincolato lo scorso anno dalla Soprintendenza. Oltre dieci muri e spazi della città saranno a disposizione della street art e dei writers permanentemente; connessi a questo provvedimento del Comune, unico in Italia, interventi specifici in città e la mostra Indoor/Outdoor. Arte urbana a Pisa di sei artisti al Centro Espositivo per le Arti contemporanee SMS, sul viale delle Piagge».

C’è poi naturalmente il Giugno delle Manifestazioni Storiche a cui sta lavorando l’Assessore Eligi; ma su questo sarà fatta, più avanti, un’apposita conferenza di presentazione perché il Giugno Pisano vuole essere un ponte fra memoria storica, la Pisa del presente e quella del futuro prossimo.

Calendario completo: http://issuu.com/13460/docs/definitivo_calendario_giugno_pisano.

Twitter del.icio.us Digg Facebook linked-in Yahoo Buzz StumbleUpon

Comments are closed.