Al Teatro Verdi di Pisa, 1° gennaio in musica con il Concerto di Capodanno

Comunicato Stampa

Il nuovo anno teatrale di apre all’insegna dei giovani protagonisti. Valerio Galli dirige l’Orchestra Arché. Solisti, la soprano Claudia Sasso e il tenore Max Jota. In programma musiche di Strauss jr. e Lehár

Pisa. Anche a Pisa è confermata, e per il 22° anno consecutivo, la bella tradizione del Concerto di Capodanno: al Teatro Verdi, mercoledì 1° gennaio alle ore 18.00.
Organizzato e promosso, come ogni anno, da Comune di Pisa, Lions Club Pisa Host e Fondazione Teatro di Pisa, il Concerto di Capodanno 2014 coniuga solida tradizione – in programma celebri brani operettistici di Strauss jr. e Lehár – con l’assoluta contemporaneità dei protagonisti, tutti giovani.
Per l’occasione torna infatti sul palco del Verdi l’Orchestra Arché che, composta dai migliori giovani musicisti toscani, coadiuvati da professori d’orchestra provenienti da importanti Orchestre nazionali, ha segnato il proprio debutto proprio sulle tavole del Teatro pisano con il Concerto di Capodanno 2012, suonando poi in molte delle opere delle Stagioni Liriche (a febbraio sarà la compagine orchestrale dell’ultimo frutto del Progetto LTL Opera Studio, Les Contes d’Hoffmann, e a marzo di Andrea Chénier).
Dal progetto LTL Opera Studio provengono anche i due cantanti: la soprano Claudia Sasso, che – nella scorsa Stagione pisana – riscosse un personale grande successo come Susanna ne Le Nozze di Figaro, e il tenore brasiliano Max Jota, il cui debutto in Italia è avvenuto nel 2010/11 con il ruolo di Mario Cavaradossi in Tosca – prodotta dal Circuito Aslico, e che ha vinto, fra i vari premi, il Primo Premio al Concorso Castrocaro Voci Liriche del 2012.
Sul podio, il Maestro versiliese Valerio Galli, i cui esordi risalgono al 2007, quando – a soli 27 anni – diresse Tosca al 53° Puccini Festival di Torre del Lago, dando così il via a una felice carriera che lo ha visto negli anni protagonista di importanti opere e concerti in Italia e all’estero. Il Maestro Galli torna così al Verdi dopo averne inaugurato, a ottobre, la Stagione Lirica con La Forza del Destino, alla guida dell’Orchestra della Toscana, con riscontri quanto mai positivi di critica e di pubblico.
Particolarmente adatto alla ricorrenza il programma, tutto incentrato su pagine molto popolari e frizzanti del repertorio di Johann Strauss jr. – di cui verranno eseguite musiche e arie da Die Fledermaus (Il Pipistrello), Wiener Blut (Sangue viennese) e le Frühlingsstimmen (Voci di Primavera) op. 410 – e di Franz Lehár – di cui ascolteremo brani da Giuditta, Die lustige Witwe (La Vedova allegra) e Das Land des Lächelns (Il Paese del Sorriso).
Come ogni anno, non mancheranno i bis di rito e i rametti di vischio donati alle spettatrici dai fioristi della Ascom-Confcommercio e della Confesercenti di Pisa.
I biglietti costano 20 euro e sono in vendita al Botteghino del Teatro Verdi e nel circuito Charta-vivaticket. Il 1° gennaio, salvo esaurimento, sarà possibile acquistare i biglietti al Botteghino a partire dalle ore 17.00.

Per informazioni:
tel. 050 941111
www.teatrodipisa.pi.it

Twitter del.icio.us Digg Facebook linked-in Yahoo Buzz StumbleUpon

Comments are closed.