ITALIANE. Voci e storie di donne negli ultimi 150 anni

Gli appuntamenti legati ai 150 anni dall’unità d’italia si sono conclusi venerdì sera al Verdi in un modo molto bello. Grazie a  un percorso avviato con la mostra della scorsa primavera a Palazzo Blu e intitolata “Donne d’italia. La metà dell’Unità”, cinque attrici, tutte legate al teatro cittadino, hanno dato vita a uno spettacolo emozionante. Cristina Lazzari, Alice Bachi, Marta Paganelli, Erika Gori, Alice Vannozzi hanno raccontato storie di donne, dai tempi in cui Mameli e Manara combattevano per la riscossa nazionale, fino ai nostri giorni, attraversando episodi e protagoniste più note, compiendo incursioni nei grandi testi teatrali, toccando epopee collettive quali quelle dell’impegno delle primi lavoratrici nelle fabbriche; tra momenti di ironia e divertimento e momenti più toccanti e anche amari, il pubblico ha apprezzato la bella costruzione del testo e la bravura delle interpreti. A loro un felice 2012 ricco di soddisfazioni!

 

ITALIANE. Voci e storie di donne negli ultimi 150 anni

Ultimo dei molteplici contributi della Fondazione Teatro di Pisa alle celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia, al Teatro Verdi, è di scena “ITALIANE. Voci e storie di donne negli ultimi 150 anni”. Lo spettacolo è un’intensa tessitura di voci, canti, storie, testimonianze per dar corpo e vita alle figure femminili protagoniste conosciute o ignote della vita del nostro Paese dal Risorgimento ad oggi.

Sul palco ci saranno cinque brave attrici, diverse fra loro per età ed esperienze, che racconteranno la storia dell’Unità attraverso la descrizione di donne che, chi più chi meno, hanno caratterizzato questi 150 anni del nostro Paese. Il tutto seguendo due filoni: da una parte il mondo del teatro -con alcuni omaggi delle giovani attrici di oggi alle grandi attrici del passato – dall’altro la vita quotidiana. “Lo spettacolo ha 2 linee guida. Da un lato ci sono le attrici e dall’altro racconteremo la storia di donne comuni. Donne magari non famose ma che hanno, anch’esse, dato un contributo alla storia nazionale. Questi due mondi si intrecciano in una continua evocazione di luoghi e personaggi, vicini e lontani”, dichiara Cristina Lazzari, una delle ideatrici.

Teatro, storia e microstoria si intrecciano così in un arazzo di emozioni, canti, sensazioni, testimonianze, dando rilevanza alle passioni, alle emozioni, alle memorie, alle lotte, ai piccoli e grandi episodi di eroismo quotidiano del mondo femminile. Una presenza che pure ha avuto un peso notevole nella storia culturale e politica del nostro paese, ma che troppo spesso è stata ignorata, sottaciuta, sminuita, dimenticata.

Il pool di attrici riprende e arricchisce, per proporlo a un pubblico più vasto, lo spettacolo che, su iniziativa del Comune di Pisa, è stato presentato con successo a Palazzo Blu lo scorso giugno, nell’ambito della mostra “Donne d’Italia. La Metà dell’Unità”, organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa.

 

Coordinamento drammaturgico e registico di Cristina Lazzari

Interpreti Cristina Lazzari, Alice Bachi, Erika Gori, Marta Paganelli, e Alice Vannozzi.

Costumi della Sartoria Teatrale Fiorentina di Massimo Poli, disegno luci di Michele Della Mea, scelta delle immagini a cura di Luca Orsini, proiezioni e fonica Franco Puccini.

I biglietti costano 12 euro, ridotto giovani e studenti 7 euro.

Per informazioni Teatro di Pisa tel 050 941111

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 


Di e con Cristina Lazzari, Alice Bachi, Marta Paganelli, Erika Gori, Alice Vannozzi

Teatro Verdi – 23 dicembre 2011, ore 21

Twitter del.icio.us Digg Facebook linked-in Yahoo Buzz StumbleUpon

Comments are closed.